photo: Simon Perathoner

photo: Simon Perathoner

NICO VASCELLARI

Nato nel 1976 a Vittorio Veneto, Italia.
Vive e lavora a Roma

 

A5

I Hear a Shadow, 2009-2011
Bronzo, ferro, acidi
430 x 210 x 117 cm
Esemplare unico
Courtesy dell' artista e Mariano Pichler

 

 

Per la sesta edizione della Biennale Gherdeina, Vascellari ritorna con una scultura performativa, I Hear A Shadow, realizzata fra il 2009 e il 2011 e concepita come una camera acustica, visiva e organica di esperienze mistiche. L’opera, un monolite monumentale, riproduzione bronzea della cima esplosa di una montagna di marmo, incombe cupamente come un elemento drammatico sul futuro, ed è accompagnata da collage e diapositive che ne aumentano l’effetto multisensoriale, quasi psichedelico e caleidoscopico. Una serie di collage sviluppa il tema del tramonto, studi che sono serviti per l’illuminazione della scultura stessa; ogni collage è stato realizzato a partire da una rivista, dalla quale l’artista ha ritagliato via tutte le pagine, tenendo solo le parti monocromatiche, che di solito costituiscono gli sfondi delle immagini. Vascellari ha poi incollato le pagine, come fossero paesaggi sedimentati, andando a creare una composizione astratta su più livelli di vari colori, dalla quale emergono sporadicamente delle figure. 160 diapositive riproducono i collage, illuminando così il monolite e attivandolo in un rituale quasi sciamanico, portato avanti dall’artista in uno stato di trance, in un atto allucinatorio che considera la montagna come strumento tribale e la trasforma in una camera di risonanza. I Hear A Shadow costituisce la ricerca di un linguaggio primordiale proprio della montagna, una ricerca sconcertante sia sulla storia naturale che sulla psiche umana.