photo: Gunnar Meier

photo: Gunnar Meier

CLAUDIA COMTE

 

*1983, Grancy, (CH)
Vive e lavora a Berlino e a Grancy (CH)

G4
WOOOW, 2018
20 tronchi di abete rosso, 600 x 40 cm ciascuno
Su gentile concessione dell’artista e della galleria König, Berlino/Londra
 

La nuova opera nuova realizzata da Claudia Comte per la Biennale Gherdëina è un tour de force di gestualità scultorea sia per la sue dimensioni sia per la sua ambizione concettuale, espressione pura della precisione, della radicalità a dello spirito di cui parla l’artista. Comte, infatti, vede le Dolomiti come una lavagna sulla quale si scandisce, con audacia e grandiosità, la palindrome WOOOW con 20 tronchi di abete rosso, tutti alti 6 metri. WOOOW, che ci sorprende davvero per la sua monumentalità e territorialità, rappresenta un sincero omaggio al paesaggio, pittoresco e sublime, di Sasso Lungo, riuscendo a richiamare qualità come la durevolezza e la resilienza e, nello stesso tempo, a esaltare la montagna come luogo di meraviglia e intimità.