Courtesy of the artist and Mendes Wood DM, São Paulo, Brussels, New York

Courtesy of the artist and Mendes Wood DM, São Paulo, Brussels, New York

MARIANA CASTILLO DEBALL

 

*1975, México City (MEX)
Vive e lavora a Berlino

B1
Curvas Guerrero Picudo, 2016
Ceramica
220 x 31 x 31 cm
Su gentile concessione dell’artista e della Mendes Wood DM, São Paulo, Brussels, New York

La scultura Curvas Guerrero Picudo, allestita presso il Circolo artistico e culturale in occasione della Biennale Gherdëina VI, fa parte di una serie intitolata Who will measure the space, who will tell me the time?, presentata al pubblico per la prima volta nel 2015 presso il Museo d’arte contemporanea di Oaxaca, in Messico. Per questa serie l’artista ha collaborato con manifatture ceramiche locali di tipo tradizionale. Punto di partenza della sua ricerca sono state le figure archeologiche appartenenti alla collezione del Museo d’arte precolombiana Rufino Tamayo a Oaxaca, figure che l’artista ha combinato con forme contemporanee prese da oggetti quotidiani - ad esempio ruote dentate, noci o giocattoli. Queste hanno fornito l’ispirazione per la pratica artistica della Castillo Deball, che prevede un accostamento casuale e ironico di forme accuratamente selezionate o individuate casualmente,  poi assemblate in colonne slanciate e sottili.